MOBY DICK - DNA Cultura
163
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-163,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
 

About This Project

Il mare. Approdo salvifico o naufragio ineluttabile. Il Moby Dick, piccolo rugginoso peschereccio orfano del proprio capitano, sa bene cosa significhi solcare quelle acque alla ricerca di un domani. Alla ricerca di un futuro. Ma la sua guida attuale, quel nuovo improvvisato comandante, non ha muscoli abbastanza forti per issare con rapidità le reti. Bianca ha trentacinque anni, ed è solo una madre affettuosa, non un lupo di mare. Ma proprio per amore di quel figlio e per la disperazione del vuoto lasciato dal marito scomparso, tenta di sostituirlo a capo di quell’imbarcazione, improvvisata pescatrice notturna di speranze e sogni. Sogni che s’intrecciano con quelli di un gruppo d’immigrati clandestini, stipati nella pancia di un’imbarcazione e vicini al soffocamento. Due viaggi paralleli, che arrivano a sovrapporsi letteralmente, alla ricerca di una salvezza impossibile, a dispetto di un naufragio quasi certo.

Regia

Nicola Sorcinelli

Sceneggiatura

Nicola Sorcinelli, Damiano Bruè

Cast Artistico

Kasia Smutniak, Martina Sammarco

Genere

Drama

Durata

13'

Prodotto da

Diego Loreggian, Luca Degani, Pietro Malegori

In Associazione con

Simmetrico Cultura

Category
SHORT FILMS